Ripartita la golfcar, ripartiti i tour.

Nella foto: gli operatori del Progetto S.I.T. In, responsabile di Viaggiare Disabili, responsabile Blog italia Accessibile

Continua Ripartita la golfcar, ripartiti i tour.

Bray – “Abolire le barriere per disabili”. Ability 2004 e Progetto S.I.T. In in Parlamento

Nella foto: la pagina de "Il Mattino" di ieri con l'interessante articolo di Nadia Verdile

Nella foto: la pagina de “Il Mattino” di ieri con l’interessante articolo di Nadia Verdile

Adesso siamo arrivati anche in Parlamento. Nel giro di un paio di mesi, le nostre attività, sono cresciute in maniera esponenziale. Noi di Ability 2004 e Progetto S.I.T. In ringraziano sentitamente sia Massimo Bray, ormai amico del progetto e la giornalista de “Il Mattino” Nadia Verdile.

Testo riportato integralmente da “Il Mattino” del 27 giugno 2014.

“Cinquanta centesimi di euro in più sul prezzo dei biglietti e mai più barriere architettoniche nei luoghi della cultura in Italia.
Lo ha chiesto Massimo Bray, già Ministro per i Beni Culturali, dopo aver incontrato il 5 giugno, a Caserta, i membri della Coop Ability 2004 che, presso l’EPT a Palazzo Reale, ha dislocato parte dei propri operatori, per fornire una prima accoglienza al turista con “bisogni speciali“, offrendo la possibilità di prenotare l’uso dello scooter elettrico, della carrozzina manuale o della golfcar, nonchè prenotare il servizio di mobilità esterna con l’utilizzo del pulmino fornito di pedana per essere trasportati alla destinazione concordata.

Si erano rivolti a lui per avere voce in Parlamento e così e stato. Bray ha presentato, ieri l’altro, nell’ambito del piano straordinario della mobilità turistica previsto dall’articolo 11 del dl, un emendamento per proseguire l’abbattimento delle barriere architettoniche nei centri culturali. “Il Ministero – ha spiegato l’ex Ministro – per assicurare la possibilità, anche alle persone con ridotta o impedita capacità motoria - sensoriale, di visitare i luoghi della cultura, istituisca un apposito “Fondo per la rimozione delle barriere architettoniche” pari ad euro 2 Milioni per l’anno 2014 e 4 milioni ciascuno per il 2015 e 2016“.

Alla copertura economica si provvederà con fondi di riserva e speciali del Ministero delle Finanze e mediante l’incremento del prezzo del biglietto di cinquanta centesimi.”

Nadia Verdile